archeologia

ARCHEOLOGIA E INDAGINI 3D

ARCHEOLOGIA.
Per la ricerca Archeologica viene utilizzato un approccio integrato di metodologie geofisiche. Le strutture sepolte vengono rilevate mediante tomografia elettrica 2D-3D, gradiometria ad alta risoluzione e georadar. Il risultato finale è costituito da mappe interpretative dove sono indicate ubicazione e caratteristiche dei target archeologici individuati.
INDAGINI 3D SU EDIFICI E ANALISI MODALE.
Le indagini geofisiche usate a supporto di studi ingegneristici su elementi strutturali di edifici possono avere per obiettivo sia la programmazione di interventi di consolidamento che la valutazione della loro vulnerabilità strutturale. Le più utilizzate sono una combinazione di indagini Georadar e tomografia elettrica 3D, che permettono di individuare, in modo non invasivo, la presenza di acqua, vuoti e verificare la tipologia di fondazioni. L’indagine Georadar mediante antenne ad alta frequenza, permette di studiare la tipologia di armatura. L’analisi modale degli edifici è caratterizzata da misure con sismometri triassiali che forniscono le frequenze proprie di oscillazione della struttura.